Perchè Florence RadioFest ?

Come molti di voi avranno notato, per l’edizione 2017, il nome è stato cambiato in Florence RadioFest.

La scelta è stata obbligata, poichè il home HamFest® è un marchio registrato, e sebbene sia stato ideato ed utilizzato negli anni,  questo anno, con nostra immensa sorpresa, ci è stato negato il consenso di utilizzarlo.

Nonostante HamFest, a nostro avviso sia un termine generico, usato nella comunità internazionale, per indicare mercatini dedicati ai radioamatori, abbiamo deciso di rispettare la volontà del registrante ed abbandonare la dicitura che ci ha contraddistinto negli anni, cambiando leggermente il nome, ma mantenendo inalterata la  sostanza e le finalità originarie dell’evento.

Cosa cambia oltre al nome ?

  • Cambia l’organizzazione che torna a piene mani in carico alla Sezione ARI di Firenze (che in realtà non è mai uscita, ha solo svolto un ruolo secondario), e cambia il partner commerciale, che ci affianca solo per le pratiche burocratiche e fiscali.
  • Cambia la finalità della manifestazione: torna ad essere quella di finanziare l’attività radiantistica dei soci della Sezione ARI di Firenze, facendo qualcosa di utile per gli altri radioamatori.
  • Cambia lo spirito, torna l’ Ham Spirit, quello genuino, in cui dai, senza chiedere altro in cambio, e perchè per fare il radioamatore bisogna essere almeno in due.

Condividere la nostra passione per la radio assieme a voi, lontani dalle logiche del profitto, ed entusiasti di promuovere il nostro servizio,

(QSL)

 

10 thoughts on “A proposito del Cambio del Nome”

  1. Meglio il nostro caro vecchio “Mercatino Scambio” dell’incasinato “Compendium Radioamatoriale” !!!

  2. Manifestazioni di questo tipo, dove il radioamatore è al centro della situazione ed evitando venditori di lampadine e cineserie si contano in italia su una mano.. l’impegno e la capacità dei volontari per questa manifestazione va premiata e sostenuta a prescindere. Bravi continuate così. Simone. ik5run-n7run

  3. Sono sempre venuto alla vostra manifestazione che ritengo insieme a marsaglia una delle migliori in italia andate avanti così senza problemi e limiti

  4. Bravi ragazzi ! Complimenti per l’impegno che ci mettete. Il nome è relativo, quello che conta è la sostanza.
    Il ritorno alle origini come lo chiamate voi è la scelta più sensata… e ottima l’idea di un solo giorno.. la domenica stiamo alla radio ! 73

  5. Vi ringrazio della email di invito al Florence Radio Fest mi sarebbe piaciuto molto esserci ma putroppo sono in brasile. Complimenti per l’ottima iniziativa come sempre 73 Stefano

  6. Quello che manca rispetto alle passate edizioni, a parere personale, ritengo che sia la mancanza della sessione di esami per l’ottenimento della licenza americana che avrebbe richiamato più presenze, non è una critica ma un suggerimento per aggiungerla nelle prossime edizioni, se possibile.
    Forza, avanti cosi.

    1. Ciao Gerardo.
      Abbiamo valutato anche questo anno. Ma l’elevato costo, e la presenza di altra sessione in regione toscana, del medesimo evento ci ha fatto desistere. Circa il richiamo di più persone, l’ultima volta gli esaminandi erano 25 la volta prima 18.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *